D di Repubblica: le 100 donne che stanno cambiando il mondo. In copertina Sarah Gordy

Sabato 10 agosto in edicola con Repubblica, il numero di D dedicato alle 100 donne che con le loro storie e con il loro impegno con cui stanno rivoluzionando il mondo.

In copertina ci sarà la modella Sarah Gordy, che dalla sua sindrome di Down non si è mai lasciata definire, e che è la testimonial dell’inserto di questa settimana. E la stessa redazione di D a scrivere che questo è “un numero del magazine che vuole (anche) dimostrare alle giovani che le condizioni di nascita, la grande lotteria della fortuna, contano poco: se vuoi, puoi“.

Sarah Gordy é nata a Londra, oggi ha 42 anni ed è attrice, ballerina, attivista e performer, con sindrome di Down. E’ nota al grande pubblico inglese per i suoi ruoli come Orlando Quine in Strike e Lady Pamela Holland nella serie televisiva della BBC di Upstairs Downstairs, ma la sua carriera è costellata di molti altri successi.

Sarah è anche tra le protagoniste del video “Dear Future Mom” che ha fatto registrare un record di visualizzazioni in occasione della campagna per la giornata mondiale delle persone con sindrome di Down del 2014 (21 marzo)

Vedere Sarah sulla copertina di “D.Repubblica” è un gran bel segnale per tutto il mondo legato alle persone con sindrome di Down e non solo loro.

Qui l’articolo di presentazione

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.