Da “InveceConcita” (Repubblica, 30 luglio 2019): “Questa estate dolce e amara”

“Io, una di mezz’età, come tante. Vita serena, di alti e bassi, come tutti. Un marito degno di questo nome, 2 figli maschi, di un bello soggettivo, come tutti i figli di mamma. Il secondo ha la sindrome di Down, ma questo è un dettaglio, come nella vita ‘in salita’ di tutti. Se non fosse per gli altri che te lo ricordano, giammai ti dovessi distrarre. Stesso mare, stessa spiaggia, stessi amici, amici?, da 16 anni a questa parte, 16 lunghi anni, tanti quanti sono gli anni di Alberto, secondogenito, giustappunto con la sindrome di Down”.

Inizia così l’articolo di Concita de Gregorio su Repubblica di martedì 30 luglio in cui Autilia Avigliano, mamma di Alberto, racconta della loro estate “dolce e amara”: Autilia lavora in banca, ma è anche stata assessore alle politiche sociali del comune di Cava dei Tirreni e attualmente ricopre incarichi nell’associazione Pianeta 21, nonchè in Coordown nazionale. Il suo non è quindi solo un grido di allarme, ma un richiamo all’importanza del lavoro svolto durante l’anno, che spesso finisce per essere vanificato nel periodo estivo.

Per leggere l’intero articolo : qui

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.