Proposta di legge di iniziativa popolare

“Istituzione del Servizio Civile Democratico”

CEPS Trisomia 21 onlus ritiene di assolvere ad un dovere verso i propri soci e i loro facendosi portavoce di una iniziativa legislativa in tema di lavoro socialmente necessario e di reddito, al fine di migliorare e non disperdere le potenzialita’ della recente legge sul reddito di cittadinanza.

Leggi qui l’articolo e la bozza di proposta di legge delega per la istituzione del servizio civile democratico

Si tratta di un canale parallelo al mercato del lavoro ordinario per attivare migliaia di disoccupati, sottoccupati, volontari disponibili a svolgere le attività’ socialmente necessarie per un territorio, non coperte eppure indispensabili per la qualità’ della vita della comunità’ e dell’ambiente, in primo luogo il dovere-diritto al consumo sostenibile, nel cui ambito rientra il reddito condizionato alla partecipazione alle stesse attività’ socialmente necessarie.

Le persone con disabilita’ intellettiva sono cosi’ le prime interessate ad essere coinvolte in percorsi lavorativi adeguati alla loro condizione, alle loro possibilità’, ai loro talenti. Sono esse il metro di misura di un lavoro svolto per soddisfare i bisogni sociali, senza rincorrere il mercato.

Servizio civile e’ democratico perchè le attività socialmente necessarie sono proposte da assemblee delle persone interessate, decise dai consigli comunali, gestite da nuove fondazioni di comunità’.

La bozza di legge e’ stata redatta dall’Avv.Giuseppe Boscolo, che circa vent’anni fa fu portavoce del comitato promotore della legge popolare (quasi centomila firme certificate) che ottenne il riconoscimento automatico della gravita’ per la sindrome di Down e affermo’ un precedente che consenti’ ad INPS di esentare altre patologie irreversibili da visite inutilmente ripetitive.

Come associazione impegnata nell’ambito della disabilità abbiamo ritenuto di farci portavoce di questa proposta che sta già iniziando ad essere accolta da alcuni enti locali.