La valutazione della strategia europea sulla disabilità 2010-2020: questionario

Entro il 2020 si prevede che un quinto della popolazione dell’UE presenterà qualche forma di disabilità. L’UE e i suoi Stati membri sono impegnati a migliorare la situazione socio-economica delle persone con disabilità, sulla base della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea e del trattato sul funzionamento dell’Unione europea.

L’Unione europea e tutti i suoi Stati membri sono parti contraenti della convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità (UNCRPD).

Per l’UE questo importante trattato è entrato in vigore nel gennaio 2011 e ha ispirato il contenuto della strategia europea sulla disabilità 2010-2020.

La Commissione EU desidera ora conoscere il parere dei cittadini e delle parti interessate in merito alle attività svolte dall’UE dal 2010 per l’attuazione, a livello dell’UE, della Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità e per una migliore inclusione delle persone con disabilità nella società. Si tratta di attività svolte tramite un’ampia serie di iniziative che rientrano nella strategia europea sulla disabilità 2010-2020.

Le informazioni raccolte saranno utilizzate per valutare i risultati ottenuti nel periodo 2010-2020. Inoltre consentiranno alla Commissione di trarre insegnamenti su come migliorare in futuro la politica a favore delle persone con disabilità, rendendola più efficace e mirata.

Per partecipare al questionario, QUI IL LINK entro le ore 24 (di Bruxelles) del 23 ottobre 2019.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.